l'uomo vitruviano di leonardo da vinci descrizione

Manoscritto B parigi, Institut de France dedicato all' urbanistica e all' architettura religiosa e militare.
Vitruvio infatti diceva che la natura ha composto il corpo delluomo in modo tale che il viso corrisponde a un decimo dellaltezza del corpo.5 L'opera di Leonardo ha suscitato un immenso fascino sugli artisti delle più diverse tendenze dell'arte moderna internazionale, ispirando rifacimenti, citazioni, performance, celebrazioni, pannelli urbani, installazioni, disegni, sculture, fotografie, dispositivi scenici, come testimoniano, tra le altre, le opere di William Blake, Fernand Léger, André Masson.Il cerchio viene indicato da Platone come la forma più perfetta e, come tale, viene assunto quale simbolo medievale della perfezione dell'Assoluto.Un problema ancora aperto, quindi, quello dellinterpretazione di questa eterea sintesi grafica dellarmonia delluomo nel cosmo, non interamente appartenente né allarte né alla scienza.Per un'estesa documentazione iconografica, cfr.Le gambe, poste in posizione verticale, la sommità della testa e le braccia, aperte a 90 rispetto al busto, toccano i lati di questa figura geometrica.Lesposizione sarà corredata da un apposito apparato didattico, predisposto anche per disabili visivi, e con applicazioni multimediali.Certamente, la fortuna di un'opera ha motivazioni molto complesse e, a volte, misteriose, ma vorrei proporre una riflessione critica in chiave filosofica alla luce della quale l'opera assume un significato nuovo e quanto mai profondo.Nelle antiche cattedrali medievali il quadrato funge da immagine del creato a misura d'uomo, al centro del quale viene pensato l'arciere celeste, l'asse del mondo.Il corpo, se estrapolato dal contesto delle altre membra disegnate e del cerchio, sembra essere in posizione statica e stabile.344 x 245, carta bianca eseguito a Milano intorno al 1490, rappresenta uno studio di proporzioni del corpo umano inserito nel cerchio e nel quadrato, le figure geometriche ritenute perfette da Platone, disegnate però non concentriche, bensì costruite in relazione tra loro secondo i modi.3 Nella parte superiore è presente il seguente testo con abbreviazioni scribali : « Vetruvio, architetto, mette nella sua opera d'architectura, chelle misure dell'omo sono dalla natura disstribuite bionike sconti 50 in quessto modo cioè che 4 diti fa 1 palmo, et 4 palmi fa 1 pie, 6 palmi.Nell'antica Cina, in Persia e in Mesopotamia l'immagine cagnolini in regalo taglia piccola della terra era quadrata.2 Il disegno offerta vodafone samsung galaxy s4 mini è conservato alle Gallerie dell'Accademia dal 1822, quando il governo austriaco lo acquistò (insieme ad altri venticinque disegni di Leonardo) dagli eredi del collezionista milanese Giuseppe Bossi.L uomo vitruviano è un disegno a penna e inchiostro su carta (34x24 cm).Leonardo non fu il primo né l'unico che tentò di tradurre graficamente il passo vitruviano relativo alle proporzioni del corpo umano.Silvia Gramigna, segnala su Facebook.Leonardo da Vinci, Le proporzioni del corpo umano secondo Vitruvio.
Leonardo lo inserisce esattamente al centro di un quadrato.

Il cerchio trae origine dal proprio centro che qui, nell'immagine vinciana, viene a cadere nell'ombelico umano.
Dal di sotto del piè al di sotto del ginochio fia la quarta parte dell'omo.


[L_RANDNUM-10-999]